CITTA’&SCUOLA e il mini centro estivo del Parco Ferrari

Nell’estate 2016 Città & Scuola ha collaborato con altre associazioni modenesi (Casa delle Culture, APE, Servizio Civile Volontario ACLI) per consentire la realizzazione di un mini centro estivo presso il Parco Ferrari.
L’iniziativa, svoltasi tutte le mattine, nel periodo 15 giugno – 31 luglio, ha accolto gratuitamente bambini delle scuole primarie e ragazzi delle scuole medie per la realizzazione di compiti e per la partecipazione a laboratori e ad altre attività di animazione.
Pubblichiamo volentieri il seguente articolo di Giacomo Biscontini, nostro volontario, che descrive l’attività.

L’ESTATE MODENESE TRA COMPITI E LABORATORI AL PARCO FERRARI
Durante la calda estate modenese, all'ombra di alcune grandi querce del Parco Ferrari di Modena è nata e cresciuta un'oasi di gioco, studio e divertimento.Il mini-centro estivo nato dalla cooperazione di Città&Scuola, Associazione Etica Ape e Casa delle Culture e con la collaborazione del Servizio Civile delle ACLI di Modena ha rappresentato per bambini e bambine dai 6 ai 14 anni un'occasione per vivere insieme l'estate, tra laboratori, compiti e giochi all'aperto.Il progetto intitolato “Compiti e Laboratori al Parco Ferrari” è nato con lo scopo di promuovere attività di centro estivo rivolto a tutte le famiglie che durante il periodo estivo avevano intenzione di collocare i figli per alcune ore della mattina in strutture organizzate dove i bambini potessero svolgere attività utili e divertenti. L'attività era completamente gratuita garantendo anche a coloro che per ragioni economiche non riuscissero a trovare sostegno e appoggio negli altri centri estivi in giro per Modena di poter garantire un piccolo spazio della giornata (due ore circa, dalle 10.00 alle 12.00) in cui affidare i propri figli a volontari delle associazioni che svolgessero con loro attività utili e divertenti. Durante i mesi di mini-centro estivo, infatti, ogni lunedì e martedì erano dedicati allo svolgimento dei compiti estivi con attività di appoggio scolastico promosso dallo stesso personale volontario (quasi tutti ragazzi frequentanti scuole superiori o università), mentre il mercoledì, giovedì e venerdì i bambini venivano impegnati in laboratori ludico-artistici (origami, scacchi, pittura) o giochi in scatola e all'aperto.Il luogo di aggregazione era l'area adiacente al Milly Bar, zona in ombra grazie alla presenza di numerosi alberi e una tensostruttura, dove si poteva usufruire sia di tavoli, messi a disposizione dal bar, che di spazi all'aperto (campi da calcio e parchi giochi). Un posto gradevole per tutti i bambini e le bambine presenti, che in pochissimo tempo hanno trovato nuovi amici e figure di riferimento per i compiti e la condivisione del tempo libero.Questo progetto "nato dal nulla" o quasi, ha avuto un notevole successo raggiungendo quota 25 bambini iscritti e la maggioranza di essi ha partecipato con continuità e grande trasporto. Una delle soddisfazioni più grandi (e per alcuni inaspettata) è stato l’entusiasmo manifestato dai volontari. Responsabili dei laboratori, insegnanti, numerosi ragazzi del servizio civile delle ACLI e di altre associazioni e scuole hanno portato il loro prezioso contributo in questo importante progetto di cittadinanza solidale. Tutte le persone che hanno trascorso le loro mattine estive con i bambini e le bambine del mini-centro estivo sono usciti entusiasti da questa attività aggregativa, con la speranza (chissà) di poter di nuovo far parte, la prossima estate, di questa piccola comunità riunita all'ombra delle grandi querce del Parco Ferrari.
GIACOMO BISCONTINI
Volontario Città&Scuola e Servizio Civile ACLI Modena


A breve è previsto un incontro tra le associazioni realizzatrici per valutare come ripetere l’esperienza nella prossima estate.
Pubblicheremo presto informazioni in proposito.
Cogliamo l’occasione per segnalare ai volontari di Città & Scuola la possibilità di partecipare sia per l’assistenza ai compiti e allo studio, sia per l’allestimento e l’animazione dei laboratori.Referente: Luigi Scagliarini – E-mail: scagliariniluigilibero.it –
cell. 348 0429788 vedi alcune immagini dell'iniziativa